L’interpretazione del 1799 napoletano

Il 1799 napoletano, con quello che è stato rappresentato come il contrasto radicale tra patrioti e masse, è stato considerato dalla storiografia tra Ottocento e Novecento come metro di giudizio del Risorgimento italiano e, a seconda dell’orientamento politico- filosofico dello storico si attribuiva ora agli uni ora alle altre il ruolo di interpreti reali del sentimento nazionale.

In particolare, riguardo alla sollevazione popolare, si instaura una linea di interpretazione che va da Mazzini a Gramsci che vede nella incapacità dei giacobini di stabilire una relazione con le masse popolari meridionali la causa di un ‘Risorgimento incompiuto’.

Si può dire che le sollevazioni antirepubblicane delle province napoletane sono state lette in questa chiave secondo due linee di tendenza: una naturalistica secondo la quale l’esplosione delle insorgenze era la naturale conseguenza della reazione contro lo straniero oppressore e la ribellione contro chi lo sosteneva in nome di ideali assai astratti; una economico-sociale che vi vedeva la rivolta contadina contro i ‘galantuomini’ che, sbandierando le idee giacobine, in realtà difendevano i propri interessi.

In verità entrambe queste letture soffrono del mancato rapporto con quello che nello stesso periodo stava accadendo sia in Italia sia in altre realtà europee.

Per tutte le sollevazioni dai contemporanei fu usato il termine ‘insorgenza’ che dal quel momento indicò i moti antifrancesi e antirepubblicani e per tutte si applicarono generalizzazioni e semplificazioni nell’analisi a scapito del riconoscimento della complessità del fenomeno.

Solo studi più recenti hanno iniziato a far luce su tale complessità.

Sia in Italia sia in altre realtà europee, alla base delle insorgenze sono state indagate e si indagano ancora oggi ragioni sociali, economiche, istituzionali, ma anche psicologiche tant’è che gli stessi esiti si rivelano complessi e variegati.

Restringendo l’analisi all’Italia, ad esempio, si può affermare che di certo l’insurrezione scoppia come reazione immediata alla presenza delle armate francesi, ma anche qui non solo per ragioni materiali. Non va sottovalutata l’ efficacia della propaganda monarchica e, soprattutto, ecclesiastica orientata ad instillare nel popolo la paura dei soldati francesi che, per altro, accompagnavano la loro avanzata con violenze e saccheggi senza che i loro comandanti riuscissero a controllarli. In alcuni casi si potrebbe parlare di ‘paura preventiva’, come a Roma nel febbraio 1798 e nel gennaio 1799 in Sicilia.

Vanno considerati pure aspetti che potremmo definire antropologici come la mentalità comunitaria e l’attaccamento a strutture socio-religiose messe a rischio già dal riformismo illuministico che modificava equilibri atavici tra proprietà fondiaria, sistemi assistenziali, strategie familiari e modalità di culto.

A tutto ciò va aggiunta la pesante crisi economica e sociale, la messa in discussione degli equilibri nella distribuzione delle autonomie e dei privilegi locali provocata dalla riforma amministrativa, le reazioni al tentativo di liberalizzare il mercato del grano e allo smantellamento del sistema annonario.

Il complesso di queste questioni si innestarono su un più antico disagio sociale, di ripresa di forme endemiche di banditismo in vaste aree del territorio italiano come reazione al disagio stesso.

_______________________________________________________________

[1]A. M. RAO, Le insorgenze tra storia e storiografia in A. MASSAFRA (a cura di), Patrioti e insorgenti in provincia…, cit.,  pp. 51-55.

[2]Ivi, p. 55.

[3]Ivi, p.61.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...